AD EMERGENZA SANITARIA, PREGHIERA UMANITARIA.

Carissime famiglie a. a.

In tre settimane la vita è totalmente cambiata… e per tutti, nessuno avrebbe potuto immaginare quello che oggi avviene.

Ora solo Dio sa quando ci incontreremo ancora a pregare insieme, per le famiglie di tutto il mondo.

Ma, pur isolati, chi vuole può continuare a pregare ogni giorno come famiglia e per le famiglie insieme a noi, con più fervore e costanza perché è urgente per tutta l’Umanità.

Per questo vi invito, con la vostra libertà, fantasia spirituale e generosità:

A pregare ogni giorno il Santo rosario.

A celebrare almeno la domenica la “santa Messa spirituale”:

-con la lettura attenta e meditata dei testi della S. Messa.

–con la comunione spirituale chiedendo a Dio di scendere nelle vostre anime e ringraziandolo.

-con il Santo rosario come preparazione o ringraziamento per la Messa spirituale da voi celebrata.

Noi, vostri Fratelli di Borgo Pinti, nella S. Messa che celebriamo da soli in obbedienza alla Chiesa, portiamo ogni giorno davanti a Dio i vostri dolori e le vostre angosce, le vostre gioie e le vostre speranze.

Non dimenticate che l’inverno cova come una chioccia la primavera, e che la notte cova l’alba.

«Cari figli! In questo tempo di grazia desidero vedere i vostri volti trasformati nella preghiera. Voi siete così inondati dalle preoccupazioni terrene che non sentite neanche che la primavera è alle soglie. Figlioli, siete invitati alla penitenza ed alla preghiera. Come la natura lotta nel silenzio per la vita nuova, così anche voi siete invitati ad aprirvi nella preghiera a Dio nel quale troverete nei vostri cuori la pace e il calore del sole di primavera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata». (Medjugorje 25.02.2020)

Vi salutiamo con affetto fraterno e preghiamo per tutti voi, perché il Signore vi benedica e vi conceda il Suo Soccorso e la Sua Pace.

La Comunità assunzionista di Borgo Pinti 58.

Antonio, Giuliano, Giovanni-Emanuele, Lwanga, Sandro.

Nostra Signora Assunta, Casa Generalizia